Liceo Classico Virgilio

Attività

Print Friendly, PDF & Email

 

Alcune  delle Attività del nostro Istituto svolte negli Anni Scolastici 2014/2015 – 2015/2016 -2016/2017

 

Risultati immagini per sportello d'ascolto     

 OGGETTO:  ATTIVAZIONE SPORTELLO D’ASCOLTO                             

RICHIESTA CONSENSO INFORMATO   (Leggi tutto

0001

0001 (3)

 

 

 

 

 

 

programma giornata memoria

 

 

 

Volantino Workshop Vico del Gargano (1)

 

 

Lectio manifesto

 clown terapia (1)

Anche quest’anno  alcuni studenti del nostro Istituto hanno passato il… Natale “in corsia”. Infatti Il giorno 20 dicembre la referente, prof.ssa Gina D’Errico, e i ragazzi che partecipano al progetto “Clownterapia”  sono stati impegnati a  portare un sorriso ai bambini dei reparti pediatrico e oncologico dell’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo.

 

 

 

manifesto BES-page-001
stanza dei segreti

GIORNATA DELLA LEGALITA’

               

IMG-20160223-WA0006 (1)

 

Nell’impegno di fare Ricordo e Memoria su atti terroristici che hanno così profondamente segnato ed insanguinato il nostro Paese, in quelli che sono passati alla storia come “gli anni di piombo”, il 5 marzo i ragazzi  delle classi quarte e quinte del liceo “Virgilio”  presso l’auditorium “R.Lanzetta” incontreranno l’on. Gero Grassi che ripercorrerà i tratti salienti di una vicenda  controversa e una delle pagine più buie  della nostra storia:

Il rapimento e l’uccisione dello statista pugliese Aldo Moro.

 

IL TRENO DELLA MEMORIA

 “Se capire è impossibile, conoscere è necessario.” (Primo Levi)

IMG_5639 Cos’è il Treno della Memoria? Un percorso interiore, un pellegrinaggio laico, volutamente difficile, che ha portato gli alunni delle classi quinte a momenti intensi, pregni di emozioni contrastanti, di riflessione, di sguardi persi nel vuoto.  Sono stati ad Auschwitz-Birkenau, Terezine, hanno visitato il Ghetto di Cracovia e il campo di Fossoli, oltre che Lidice e la Fabbrica di Schindler. Al rientro i ragazzi hanno commentato ”Abbiamo toccato con mano la più radicale disumanizzazione della storia dell’uomo e per questo non riusciamo ad esprimere pienamente ciò che abbiamo provato nel vedere quei posti. Conoscere e ricordare sono il primo passo per radicare se stessi nella società e per diventare cittadini del mondo”.

IMG_5612

IMG_5652